Note regolamentari - Scuola dell'Infanzia "SS.Innocenti"

Vai ai contenuti

Menu principale:

Note regolamentari

I servizi 0-6 > Scuola dell'infanzia
REGOLAMENTO SCUOLA DELL’INFANZIA 2021/2022
 
NOTE REGOLAMENTARI
 per le famiglie
con modifiche per emergenza sanitaria covid-19
 
NB. Le seguenti note regolamentari potrebbero subire variazioni durante l’anno a seguito di nuove indicazioni nazionali o regionali in merito al contrasto della diffusione del contagio da coranavirus
 
PREMESSA:
La scuola dell’infanzia è un luogo di crescita e apprendimento nel quale i bambini sperimentano i loro primi, importanti passi per consolidare l’identità, sviluppare l’autonomia, acquisire competenze e vivere prime esperienze di cittadinanza. Cominciano gradualmente ad entrare a far parte di una vita comunitaria fatta necessariamente di regole ma anche ricca di incontri e di valori comuni. Per garantire ai bambini una tranquilla e regolare giornata di scuola scandita da ritmi e riti significativi, sono necessarie la vostra preziosa collaborazione e la fiducia in tutte le persone che vi operano. È altrettanto importante il rispetto di alcune regole, pensate per agevolare e uniformare il comportamento di ognuno, creando così nella scuola un clima sereno e costruttivo.
PERCHE’ UN REGOLAMENTO?
Il regolamento serve sostanzialmente a riconoscersi come parte integrante di un contesto sociale. Tanto più lo faremo nostro, tanto meno avrà bisogno di rigidità. Conoscere il regolamento serve agli adulti e da sicurezza ai bambini. “Rispettarlo” è la prima significativa azione di riguardo nei confronti degli altri e dei bambini in particolare.
 
ORARIO
L’orario di ingresso è dalle ore 8.30 alle ore 9.10 e non oltre. I genitori sono invitati al rispetto dell’orario, questo permette ai bambini un distacco non frettoloso e consente al personale scolastico un’accoglienza adeguata e l’inizio regolare delle attività didattiche. Non sono ammessi orari diversi di entrata se non per visita medica non differibile, in questo caso l’ingresso può avvenire alle 11.00 o alle 13.00 solo dopo comunicazione e approvazione alla coordinatrice o, in sua assenza, all’insegnante di riferimento Salvi Laura.
 
L’orario di uscita è dalle ore 14.30 alle ore 15.15 (14.30-14.50 bambini che escono con un accompagnatore, 15.00bambini che usufruiscono del servizio pulmini).  Anche in questo caso i genitori sono invitati alla puntualità per permettere al bambino di concludere in modo sereno la giornata scolastica. Visto lo situazione sanitaria si chiede il massimo rispetto dell’orario per il ritiro del bambino in quanto per garantire la stabilità dei gruppi i bambini non possono fermarsi oltre l’orario.
È prevista la possibilità di uscita anticipata dalle 12.55 alle 13.05, previa comunicazione scritta. Anche in questo caso si raccomanda la puntualità per non ritardare o interrompere le attività educative pomeridiane.
All’entrata i bambini devono essere sempre accompagnati all’ingresso della propria sezione e consegnati al personale scolastico.
All’uscita i bambini non possono essere consegnati a minori o a persone non espressamente autorizzate per iscritto dai genitori, ciò è valido anche per i bambini che prendono il pulmino.
I bambini
 
INGRESSO ANTICIPATO  e USCITA POSTICIPATA (servizi in via di verifica di fattibilità con RSPP)
Fermo restando che l’orario d’ingresso nella scuola dell’infanzia è fissato dalle 8.30 alle 9.10, un servizio di accoglienza pre-orario a pagamento a partire dalle ore 7.30, con ingresso entro le 8.20. La quota per il servizio è di 30 euro per la frequenza mensile. Quest’anno non è possibile richiedere il servizio occasionalmente.
Fermo restando che l’orario d’uscita nella scuola dell’infanzia è fissato per i bambini che non usufruiscono del servizio di trasporto dalle 14.30 alle 14.50, è in funzione un servizio di post scuola  a pagamento fino alle ore 17.30. L’uscita dei bambini dal servizio è possibile dalle 16.30 alle 17.30. La quota per il servizio è di 45 euro per la frequenza mensile. Quest’anno non è possibile richiedere il servizio occasionalmente.
Il pagamento del servizio sarà così distribuito:
-          primi quattro mesi (120 euro per il pre e 180 euro per il post) con bonifico bancario da effettuarsi insieme all’iscrizione annuale al momento dell’iscrizione
-          a gennaio inserito nelle retta tre mesi (90 euro per il pre e 135 euro per il post)
-          ad aprile inserito nella retta tre mesi (90 euro per il pre e 135 euro per il post)
-           
Gli importi pagati saranno restituito soltanto se il servizio non prenderà avvio perché richiesto da pochi bambini*.  Per chi dovesse ritirarsi dopo l’iscrizione o durante l’anno l’importo versato fino a quel momento non sarà rimborsato. Non saranno da versare le rate successive al ritiro.
*I servizi di anticipo e posticipo scolastico saranno garantiti con questi orari e costi con un numero minimo di 5 bambini a servizio, in caso non venga raggiunto il numero minimo di bambini iscritti al servizio la scuola chiamerà le famiglie interessate e ci si accorderà su come procedere. Se le famiglie iscritte non verranno contattate il servizio si da automaticamente per confermato.
 
Le famiglie interessate al servizio di anticipo e/o posticipo dovranno comunicare la loro adesione al servizio al momento dell’iscrizione del bambino per l’anno scolastico 2020/2021, la possibilità di accettare nuove iscrizioni in corso d’anno è subordinata alla possibilità organizzative di accogliere nuove iscrizioni.
ASSENZE-CERTIFICAZIONI
Al fine di un buon inserimento e di una serena permanenza a scuola è consigliabile evitare una frequenza discontinua.
In caso di assenza continuativa per motivi famigliari non legati allo stato di salute i genitori devono darne comunicazione all’insegnante.
Per quanto riguarda l’allontanamento per motivi di salute e il rientro dopo la malattia seguiamo le indicazioni ministeriali che al momento sono quelle riportate nel rapporto ISS-covid di cui riportiamo la parte interessata:
 
2.1.1 Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, in ambito scolastico
 
 L’operatore scolastico che viene a conoscenza di un alunno sintomatico deve avvisare il referente scolastico per COVID-19.
 Il referente scolastico per COVID-19 o altro componente del personale scolastico deve telefonare immediatamente ai genitori/tutore legale.
 Ospitare l’alunno in una stanza dedicata o in un’area di isolamento.
 Procedere all’eventuale rilevazione della temperatura corporea, da parte del personale scolastico individuato, mediante l’uso di termometri che non prevedono il contatto.
 Il minore non deve essere lasciato da solo ma in compagnia di un adulto che preferibilmente non deve presentare fattori di rischio per una forma severa di COVID-19 come, ad esempio, malattie croniche preesistenti (Nipunie Rajapakse et al., 2020; Götzinger F at al 2020) e che dovrà mantenere, ove possibile, il distanziamento fisico di almeno un metro e la mascherina chirurgica fino a quando l’alunno non sarà affidato a un genitore/tutore legale.
 Dovrà essere dotato di mascherina chirurgica chiunque entri in contatto con il caso sospetto, compresi i genitori o i tutori legali che si recano in Istituto per condurlo presso la propria abitazione.
 Fare rispettare, in assenza di mascherina, l’etichetta respiratoria (tossire e starnutire direttamente su di un fazzoletto di carta o nella piega del gomito). Questi fazzoletti dovranno essere riposti dallo stesso alunno, se possibile, ponendoli dentro un sacchetto chiuso.
 Pulire e disinfettare le superfici della stanza o area di isolamento dopo che l’alunno sintomatico è tornato a casa.
 I genitori devono contattare il PLS/MMG per la valutazione clinica (triage telefonico) del caso.
 Il PLS/MMG, in caso di sospetto COVID-19, richiede tempestivamente il test diagnostico e lo comunica al DdP. Il Dipartimento di prevenzione provvede all’esecuzione del test diagnostico.
 Il Dipartimento di prevenzione si attiva per l'approfondimento dell'indagine epidemiologica e le procedure conseguenti.
 
 Se il test è positivo, si notifica il caso e si avvia la ricerca dei contatti e le azioni di sanificazione straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata. Per il rientro in comunità bisognerà attendere la guarigione clinica (cioè la totale assenza di sintomi). La conferma di avvenuta guarigione prevede l’effettuazione di due tamponi a distanza di 24 ore l’uno dall’altro. Se entrambi i tamponi risulteranno negativi la persona potrà definirsi guarita, altrimenti proseguirà l’isolamento. Il referente scolastico COVID-19 deve fornire al Dipartimento di prevenzione l’elenco dei compagni di classe
nonché degli insegnanti del caso confermato che sono stati a contatto nelle 48 ore precedenti l’insorgenza dei sintomi. I contatti stretti individuati dal Dipartimento di Prevenzione con le consuete attività di contact tracing, saranno posti in quarantena per 14 giorni dalla data dell’ultimo contatto con il caso confermato. Il DdP deciderà la strategia più adatta circa eventuali screening al personale scolastico e agli alunni.
 Se il tampone naso-oro faringeo è negativo, in paziente sospetto per infezione da SARS-CoV-2, a giudizio del pediatra o medico curante, si ripete il test a distanza di 2-3 gg. Il soggetto deve comunque restare a casa fino a guarigione clinica e a conferma negativa del secondo test.
 In caso di diagnosi di patologia diversa da COVID-19 (tampone negativo), il soggetto rimarrà a casa fino a guarigione clinica seguendo le indicazioni del PLS/MMG che redigerà una attestazione che il bambino/studente può rientrare scuola poiché è stato seguito il percorso diagnostico-terapeutico e di prevenzione per COVID-19 di cui sopra e come disposto da documenti nazionali e regionali.
 
 
2.1.2 Nel caso in cui un alunno presenti un aumento della temperatura corporea al di sopra di 37,5°C o un sintomo compatibile con COVID-19, presso il proprio domicilio
 
 L'alunno deve restare a casa.
I genitori devono informare il PLS/MMG.
 I genitori dello studente devono comunicare l’assenza scolastica per motivi di salute.
 Il PLS/MMG, in caso di sospetto COVID-19, richiede tempestivamente il test diagnostico e lo comunica al DdP.
 Il Dipartimento di prevenzione provvede all’esecuzione del test diagnostico.
 
 Il Dipartimento di Prevenzione si attiva per l’approfondimento dell’indagine epidemiologica e le procedure conseguenti.
 Il DdP provvede ad eseguire il test diagnostico e si procede come indicato al paragrafo 2.1.1
 
 
SOMMINISTRAZIONE FARMACI
La somministrazione dei farmaci è possibile solo in caso di patologia nota controllata farmacologicamente non differibile in orario extrascolastico ed è subordinata alla compilazione da parte dei genitori del modulo di richiesta di somministrazione dei farmaci corredato da certificazione medica attestante lo stato di malattia e la prescrizione specifica dei farmaci da assumere. Tale richiesta verrà poi inoltrata dalla scuola all’Asl di competenza che deve dare consenso alla somministrazione del farmaco.

CORREDO SCOLASTICO
Vedi allegato
 
DIETE
È possibile fruire di diete alimentari particolari documentando tale necessità in modo differenziato:
-          Per alcuni giorni è sufficiente la richiesta verbale da parte del familiare (ovviamente tale richiesta deve essere legata ad effettivi disturbi  e non alle preferenze alimentari dei bambini)
-          In caso di disturbi prolungati è necessaria la richiesta del medico curante che verrà poi inoltrata all’ASL per gli adempimenti di competenza
-          Per motivazioni religiose è necessaria la richiesta da parte del familiare
 
 
NUMERI TELEFONICI
Per poter contattare le famiglie in caso di necessità , si chiede di comunicare un numero di telefono (fisso o cellulare) presso il quale qualcuno della famiglia sia sempre raggiungibile (segnalare eventuale cambio di numero telefonico).
 
 
INCONTRI SCUOLA/FAMIGLIA
Lungo il corso dell’anno sono previsti:
-          Un’assemblea generale e un’assemblea di sezione a inizio anno
-          Un’ assemblea generale e un’assemblea di sezione a fine anno
-          Colloqui individuali (un colloquio di inizio anno per i bambini “nuovi” e un colloquio a fine anno per tutti i bambini, colloqui su richiesta delle insegnanti o dei genitori durante tutto l’anno)
-          Consigli di intersezione (vi partecipano la coordinatrice, le insegnanti e i rappresentanti dei genitori)
Quest’anno gli incontri si svolgeranno in via telematica attraverso google meet-
 
DISTRIBUZIONE VOLANTINI E AVVISI
La distribuzione di volantini e avvisi diversi da quelli della scuola all’interno della stessa è momentaneamente sospesa e comunque deve essere autorizzata dalla coordinatrice didattica o, in sua assenza, dalla referente di plesso.
 
SERVIZIO TRASPORTO
Il servizio pulmini è gestito dal Comune. Qualora un genitore di un bambino che usufruisce del servizio trasporto volesse ritirare il bambino può farlo negli orari di uscita.
 
FORMAZIONE DELLE SEZIONI
Le sezioni vengono formate tenendo conto:
- del numero dei bambini da inserire in ogni sezione,
- delle indicazioni della normativa e delle linee guida legate all’emergenza sanitaria,
- della distribuzione omogenea dei bambini nelle diverse fasce d’età,
- della distribuzione omogenea dei bambini in base al sesso,
- della distribuzione dei bambini in base al nome,
- della presenza di fratelli frequentanti
Non è facoltà dei genitori scegliere la sezione.
Ogni sezione è eterogenea e composta da quattro gruppi: semini (anticipatari ove presenti), boccioli (3 anni), fioribelli (4 anni) e semprepronti (5anni). Qualora i genitori decidano di far anticipare il proprio figlio alla scuola primaria il passaggio di gruppo di età superiore avviene soltanto a gennaio dell’anno da fiorebello.
 
ISCRIZIONI
Le iscrizioni devono avvenire attraverso la compilazione del modulo di iscrizione nei tempi e nei modi riportati nel modulo stesso.
L’iscrizione dopo i termini indicati nel modulo di iscrizione potrebbe comportare l’iscrizione in lista d’attesa.
Secondo quanto stabilito dalla legge è facoltà della scuola accettare l’iscrizione di bambini nati entro il 30 aprile dell’anno successivo all’anno di nascita dei bambini che compiono i tre anni nell’anno di inizio dell’anno scolastico (anticipatari). Gli anticipatari al momento dell’iscrizione compileranno un modulo di pre-iscrizione e l’iscrizione vera e propria verrà confermata o meno dalla scuola dell’infanzia al termine delle iscrizioni in base alla disponibilità di posti in quanto viene data precedenza ai bambini delle tre annate regolari. Qualora non ci fossero posti disponibili i bambini anticipatari saranno iscritti in una lista d’attesa in base ad un criterio anagrafico di nascita (avrà cioè la priorità a frequentare chi è nato prima).
L’iscrizione alla scuola dell’infanzia si intende da settembre a giugno, qualora qualcuno, per esigenze diverse, volesse iscrivere il proprio bambino non da settembre ma dai mesi successivi ha la facoltà di farlo ma l’iscrizione viene accettata con riserva. In mancanza di posti, se qualche altro bambino dovesse iscriversi iniziando a frequentare prima il genitore del bambino iscritto con riserva dovrà decidere se far cominciare prima il proprio figlio o se cedere il proprio posto. Ad esempio, se un bambino volesse frequentare a gennaio e a ottobre, in mancanza di posti, un altro bambino si iscrivesse volendo cominciare da subito, i genitori del primo bambino dovranno decidere se far iniziare il figlio da ottobre o se perdere il posto.
 
Revisionato  nel agosto 2020
 
 
 
REGOLAMENTO SCUOLA DELL’INFANZIA 2022/2023
 
NOTE REGOLAMENTARI
 per le famiglie
 
NB. Le seguenti note regolamentari potrebbero subire variazioni durante l’anno a seguito di nuove indicazioni nazionali o regionali in merito al contrasto della diffusione del contagio da coranavirus
 
PREMESSA:
La scuola dell’infanzia è un luogo di crescita e apprendimento nel quale i bambini sperimentano i loro primi, importanti passi per consolidare l’identità, sviluppare l’autonomia, acquisire competenze e vivere prime esperienze di cittadinanza. Cominciano gradualmente ad entrare a far parte di una vita comunitaria fatta necessariamente di regole ma anche ricca di incontri e di valori comuni. Per garantire ai bambini una tranquilla e regolare giornata di scuola scandita da ritmi e riti significativi, sono necessarie la vostra preziosa collaborazione e la fiducia in tutte le persone che vi operano. È altrettanto importante il rispetto di alcune regole, pensate per agevolare e uniformare il comportamento di ognuno, creando così nella scuola un clima sereno e costruttivo.
PERCHE’ UN REGOLAMENTO?
Il regolamento serve sostanzialmente a riconoscersi come parte integrante di un contesto sociale. Tanto più lo faremo nostro, tanto meno avrà bisogno di rigidità. Conoscere il regolamento serve agli adulti e da sicurezza ai bambini. “Rispettarlo” è la prima significativa azione di riguardo nei confronti degli altri e dei bambini in particolare.
 
ORARIO
L’orario di ingresso è dalle ore 8.30 alle ore 9.10 e non oltre. I genitori sono invitati al rispetto dell’orario, questo permette ai bambini un distacco non frettoloso e consente al personale scolastico un’accoglienza adeguata e l’inizio regolare delle attività didattiche. Non sono ammessi orari diversi di entrata se non per visita medica non differibile, in questo caso l’ingresso può avvenire alle 11.00 o alle 13.00 solo dopo comunicazione e approvazione alla coordinatrice o, in sua assenza, all’insegnante di riferimento Salvi Laura.
 
L’orario di uscita è dalle ore 15.00 alle ore 16.00, prima i pulmini, a seguire(dalle 15.15 o dalle 15.30 in base agli orari dei pulmini che saranno definiti a settembre) i bambini che non fruiscono del servizio pulmini.  Anche in questo caso i genitori sono invitati alla puntualità per permettere al bambino di concludere in modo sereno la giornata scolastica, il ritardo anche di pochi minuti verrà considerato come posticipo e varrà applicato il pagamento della quota relativa sulla retta del mese successivo.
 È prevista la possibilità di uscita anticipata dalle 12.55 alle 13.05, previa comunicazione scritta. Anche in questo caso si raccomanda la puntualità per non ritardare o interrompere le attività educative pomeridiane.
All’entrata i bambini devono essere sempre accompagnati all’ingresso  e consegnati al personale scolastico.
All’uscita i bambini non possono essere consegnati a minori o a persone non espressamente autorizzate per iscritto dai genitori, ciò è valido anche per i bambini che prendono il pulmino.
 
INGRESSO ANTICIPATO  e USCITA POSTICIPATA
Fermo restando che l’orario d’ingresso nella scuola dell’infanzia è fissato dalle 8.30 alle 9.10, è in funzione, per i bambini iscritti, un servizio di accoglienza pre-orario a pagamento a partire dalle ore 7.30, con ingresso entro le 8.20. La quota per il servizio è di 30 euro per la frequenza mensile.
Fermo restando che l’orario d’uscita nella scuola dell’infanzia è fissato tra le 15.00 e le 16.00, è in funzione, per i bambini iscritti, un servizio di post scuola  a pagamento fino alle ore 17.30. L’uscita dei bambini dal servizio è possibile dalle 16.30 alle 17.30. La quota per il servizio è di 45 euro per la frequenza mensile.
Il pagamento del servizio sarà così distribuito:
-          primi quattro mesi (120 euro per il pre e 180 euro per il post) con bonifico bancario da effettuarsi insieme all’iscrizione annuale al momento dell’iscrizione
-          a gennaio inserito nelle retta tre mesi (90 euro per il pre e 135 euro per il post)
-          ad aprile inserito nella retta tre mesi (90 euro per il pre e 135 euro per il post)
-           
Gli importi pagati saranno restituito soltanto se il servizio non prenderà avvio perché richiesto da pochi bambini*.  Per chi dovesse ritirarsi dopo l’iscrizione o durante l’anno l’importo versato fino a quel momento non sarà rimborsato. Non saranno da versare le rate successive al ritiro.
*I servizi di anticipo e posticipo scolastico saranno garantiti con questi orari e costi con un numero minimo di 5 bambini a servizio, in caso non venga raggiunto il numero minimo di bambini iscritti al servizio la scuola chiamerà le famiglie interessate e ci si accorderà su come procedere. Se le famiglie iscritte non verranno contattate il servizio si da automaticamente per confermato.
 
Le famiglie interessate al servizio di anticipo e/o posticipo dovranno comunicare la loro adesione al servizio al momento dell’iscrizione del bambino per l’anno scolastico 2022/2023, la possibilità di accettare nuove iscrizioni in corso d’anno è subordinata alla possibilità organizzative di accogliere nuove iscrizioni.
È possibile richiedere i servizi di anticipo e  posticipo in modo occasionale, al costo di 5 euro a volta, eventuali richieste occasionali per i servizi pre-scuola e/o post-scuola (per occasionale si intende non oltre cinque richieste al mese per il pre e non oltre 5 richieste al mese per il post, dopo di che verrà considerato continuativo e verrà addebitata la retta mensile) dovranno essere inoltrate almeno due giorni prima alla scuola che, verificata la disponibilità di posti, accetterà o meno la richiesta.
 
ASSENZE-CERTIFICAZIONI
Al fine di un buon inserimento e di una serena permanenza a scuola è consigliabile evitare una frequenza discontinua.
In caso di assenza per motivi personali o per malattia non infettiva non è necessaria nessuna certificazione, mentre a fronte di una assenza per malattia infettiva la riammissione alla scuola è subordinata ad una dichiarazione sostitutiva di certificazione (come da modello, autorizzato dall’ASL provinciale di Bergamo).
Per il rientro a seguito di infezione da covid-19 si fa riferimento alla normativa in essere.
Nel rispetto dei propri figli e della salute degli altri bambini si invitano i genitori a non mandare i bambini malati a scuola. È vietata la frequenza con temperatura corporea superiore o uguale a 37,5° o con sintomatologia legata al covid-19.
Per i bambini che presentano ingessature o punti di sutura la riammissione a scuola è subordinata ad un’autocertificazione firmata dal genitore e dal medico che attesti la possibilità di frequentare, la scuola assicura la maggiore sorveglianza possibile da parte delle insegnanti tenendo però conto che il bambino si trova a vivere in un contesto comunitario.
 
SOMMINISTRAZIONE FARMACI
La somministrazione dei farmaci è possibile solo in caso di patologia nota controllata farmacologicamente non differibile in orario extrascolastico ed è subordinata alla compilazione da parte dei genitori del modulo di richiesta di somministrazione dei farmaci corredato da certificazione medica attestante lo stato di malattia e la prescrizione specifica dei farmaci da assumere. Tale richiesta verrà poi inoltrata dalla scuola all’Asl di competenza che deve dare consenso alla somministrazione del farmaco.
CORREDO SCOLASTICO
Vedi allegato
 
DIETE
È possibile fruire di diete alimentari particolari documentando tale necessità in modo differenziato:
-          Per alcuni giorni è sufficiente la richiesta scritta da parte del familiare (ovviamente tale richiesta deve essere legata ad effettivi disturbi  e non alle preferenze alimentari dei bambini)
-          In caso di disturbi prolungati è necessaria la richiesta del medico curante che verrà poi inoltrata all’ASL per gli adempimenti di competenza
-          Per motivazioni religiose è necessaria la richiesta da parte del familiare
 
 
NUMERI TELEFONICI
Per poter contattare le famiglie in caso di necessità , si chiede di comunicare un numero di telefono (fisso o cellulare) presso il quale qualcuno della famiglia sia sempre raggiungibile (segnalare eventuale cambio di numero telefonico).
 
 
INCONTRI SCUOLA/FAMIGLIA
Lungo il corso dell’anno sono previsti:
-          Un’assemblea generale e un’assemblea di sezione a inizio anno
-          Un’ assemblea generale e un’assemblea di sezione a fine anno
-          Colloqui individuali (un colloquio di inizio anno per i bambini “nuovi” e un colloquio a fine anno per tutti i bambini, colloqui su richiesta delle insegnanti o dei genitori durante tutto l’anno)
-          Consigli di intersezione (vi partecipano la coordinatrice, le insegnanti e i rappresentanti dei genitori)
Quest’anno gli incontri si svolgeranno in via telematica attraverso google meet-
 
DISTRIBUZIONE VOLANTINI E AVVISI
La distribuzione di volantini e avvisi diversi da quelli della scuola all’interno della stessa deve essere autorizzata dalla coordinatrice didattica o, in sua assenza, dalla referente di plesso.
 
SERVIZIO TRASPORTO
Il servizio pulmini è gestito dal Comune. Qualora un genitore di un bambino che usufruisce del servizio trasporto volesse ritirare il bambino a scuola senza che prenda il pulmino deve darne comunicazione scritta all’insegnante la mattina. Per non interrompere l’attività didattica e per evitare fraintendimenti si chiede gentilmente di utilizzare lo strumento telefonico solo in via emergenziale.
 
FORMAZIONE DELLE SEZIONI
Le sezioni vengono formate tenendo conto:
- del numero dei bambini da inserire in ogni sezione,
- delle indicazioni della normativa e delle linee guida legate all’emergenza sanitaria,
- della distribuzione omogenea dei bambini nelle diverse fasce d’età,
- della distribuzione omogenea dei bambini in base al sesso,
- della distribuzione dei bambini in base al nome,
- della presenza di fratelli frequentanti
Non è facoltà dei genitori scegliere la sezione.
Ogni sezione è eterogenea e composta da tre gruppi: boccioli (3 anni), fioribelli (4 anni) e semprepronti (5anni). Qualora i genitori decidano di far anticipare il proprio figlio alla scuola primaria il passaggio di gruppo di età superiore avviene soltanto a gennaio dell’anno da fiorebello.
 
ISCRIZIONI
Le iscrizioni devono avvenire attraverso la compilazione del modulo di iscrizione nei tempi e nei modi riportati nel modulo stesso.
L’iscrizione alla scuola dell’infanzia si intende da settembre a giugno, qualora qualcuno, per esigenze diverse, volesse iscrivere il proprio bambino non da settembre ma dai mesi successivi ha la facoltà di farlo ma l’iscrizione viene accettata con riserva. In mancanza di posti, se qualche altro bambino dovesse iscriversi iniziando a frequentare prima il genitore del bambino iscritto con riserva dovrà decidere se far cominciare prima il proprio figlio o se cedere il proprio posto. Ad esempio, se un bambino volesse frequentare a gennaio e a ottobre, in mancanza di posti, un altro bambino si iscrivesse volendo cominciare da subito, i genitori del primo bambino dovranno decidere se far iniziare il figlio da ottobre o se perdere il posto.
QUOTE DI ISCRIZIONE E RETTE MENSILI
Per le quote di iscrizione e le rette mensili si fa riferimento a quanto inserito nella lettera congiunta
“Quote d’iscrizione e rette di frequenza alla scuola dell’infanzia e all’asilo nido della Fondazione “Scuola dell’infanzia SS. innocenti” di Val Brembilla per l’anno scolastico 2022/2023.” Protocollo n°0000137/2022 del 7 gennaio 2022.
 
 
 
Revisionato  nel maggio 2022
 
Torna ai contenuti | Torna al menu